Roma – Stando alle anticipazioni del Wall Street Journal, Google si prepara a cambiare in maniera significativa il modo in cui il suo servizio Search propone i risultati agli utenti: non più solo link in relazione alle keyword cercate, ma anche dati e informazioni riferite al significato delle keyword in relazione al contesto.

Google Search si arricchisce insomma di nuove funzionalità di ricerca semantica, una tecnologia già acquisita da Microsoft (Bing) e alla base dell’engine “computazionale” diWolfram Alpha, ma che fin qui ha trovato poco spazio nel campo del search generalista a causa della complessità di applicazioni di tecnologie di questo tipo a richieste non settoriali. Nel corso dei prossimi mesi, il motore di Mountain View però comincerà a rispondere in maniera diretta alle “domande” poste dall’utente con dati organizzati in tabelle, sulla falsa riga di come fa attualmente Wolfram Alpha.

Fonte: Punto Informatico Leggi tutto l’articolo