Christopher Chaney, colui che aveva fatto incetta di foto private nei cellulari delle star hollywoodiane, si è dichiarato colpevole di pirateria informatica. L’uomo ha ammesso di aver violato decine di email, account privati e telefoni delle sue celebrità preferite: da Scarlett Johansson, a Mila Kunis; da Christina Aguilera a Renee Olstead. L’uomo, 35 anni di Jacksonville, in Florida, deve rispondere di nove capi d’accusa, tra cui intercettazione abusiva e accesso non autorizzato a sistemi informatici privati.

Fonte: Punto-informatico: Leggi l’articolo completo